Ambiente Esa
L'ESA aderisce al "Progetto Subacquea per l'Ambiente" promosso dall'Acquario di Genova ESA e l'ambiente L'industria subacquea, in tutte le sue componenti, si basa in modo imprescindibile su un elemento ancor oggi troppo spesso sottovalutato: la curiosità dei sub, e non, di visitare gli ambienti acquatici del nostro pianeta. Tale curiosità aumenterà, con indubbio beneficio per tutta l'industria subacquea, tanto più si potrà parlare degli ambienti acquatici in termini entusiasmanti promuovendone gli aspetti affascinanti e, in sostanza, potendo lanciare messaggi positivi ed incoraggianti relativamente ad essi. I subacquei hanno certamente degli elementi in più per valutare il segnale che da tutto ciò giunge: essi entrano, anche se temporaneamente, all'interno di un ambiente di cui tutti gli altri hanno conoscenze esclusivamente indirette. Essi vivono le emozioni che un fondale rigoglioso e ricco di forme animali e vegetali sa offrire ai suoi visitatori. Allo stesso modo, i subacquei possono diventare i primi e più diretti testimoni dell'impatto negativo che alcune azioni dell'uomo possono provocare. Essi hanno la capacità, immergendosi più volte nello stesso luogo, di apprezzare i mutamenti, positivi o negativi che siano, delle azioni stesse potendo, conseguentemente, indicare quali strade percorrere nella ricerca e nella pianificazione di percorsi di tutela che possano mantenere, e magari migliorare, le condizioni dell'ambiente subacqueo. Ed ecco allora nascere forte la necessità di formare subacquei sempre più consapevoli di questo loro importante ruolo di "custodi" dell'ambiente sottomarino. L'ESA crede fermamente in una formazione subacquea volta a raggiungere tale obiettivo. Il sistema formativo ESA, fin dalla sua progettazione, è stato pensato per soddisfare questo importante obiettivo. Dalla formazione teorica, allo sviluppo della pratica subacquea, dalla creazione di programmi specifici alla costruzione degli ausili formativi, tutto è stato pianificato e realizzato in simbiosi con l'obiettivo di creare subacquei con un'alta consapevolezza della loro responsabilità da un punto di vista della tutela ambientale e di un'adeguata conoscenza dell'ambiente in cui si immergono. La formazione relativa all'ambiente per l'ESA non si limita, quindi, all'inserimento nel panorama dei corsi proposti di una particolare specialità relativa a tale area; il concetto di conoscenza e tutela dell'ambiente è stato sviluppato all'interno di ogni segmento didattico ed è divenuto una sola cosa con il resto delle informazioni fornite per ogni livello di corso. Tutto ciò si riflette in modo naturale anche nella formazione dei professionisti ESA. A loro, infatti, è demandato il compito di formare i subacquei di cui si è appena scritto. A loro è altresì affidata la responsabilità di pianificare e condurre immersioni per i subacquei che, singolarmente o in gruppo, vogliono visitare i più bei fondali delle diverse aree del mondo. Un professionista della subacquea sa quanto importante sia poter contare su un ambiente incontaminato. Egli conosce perfettamente quanto il decadimento del livello di attrattiva dal punto di vista subacqueo di una particolare area possa incidere sulla risposta in termini di presenze da parte dei subacquei. Egli conosce, in sostanza, quanto il tema della tutela ambientale si fonda, sino a diventare un unico elemento, con la difesa delle condizioni ambientali sulle quali si basa la propria attività professionale. Su queste considerazioni l'ESA ha progettato il sistema di formazione dei propri livelli professionali. Guide subacquee sempre più informate ed addestrate rispetto all'impatto della presenza di subacquei sui fondali marini ed i suoi abitanti, istruttori sempre più consapevoli dell'importanza di formare subacquei in grado non solo di svolgere immersioni in totale sicurezza ma anche di saper apprezzare, conoscendolo meglio, l'ambiente che visiteranno. IC Director preparati a trasmettere ai futuri istruttori il pieno significato della responsabilità che essi hanno nello svolgimento della loro funzione. Questi sono gli obiettivi del sistema di formazione subacquea ESA

versione: 14/06/2007. 00:17:46 - client: CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)